Key Performance Indicators stabilendo Obiettivi SMART

Tempo di lettura: 3 minuti

Per arrivare dove vuoi arrivare hai bisogno degli strumenti giusti: obiettivi SMART e KPI (Key Performance Indicators), per misurare i progressi.

Il senso dell’orientamento deriva dall’avere chiarezza su quelli che sono gli obiettivi che intendi raggiungere. Sicuramente per un viaggio ma soprattutto per il tuo business.  

Obiettivi SMART, KPI
The talented Mr. Ripley, Jude Law, Matt Damon, Anthony Minghella

Fatti furbo con gli obiettivi SMART

Stabilire obiettivi con il metodo SMART significa realizzare molto con meno sforzo. Significa chiarire il tuo pensiero e le tue idee, focalizzare e usare le tue risorse, il tuo tempo in modo produttivo e aumentare di gran lunga le tue possibilità di raggiungere i tuoi traguardi. SMART è l’acronimo di Specific, Measurable, Attainable, Relevant e Time-bound; in italiano Specifico, Misurabile, Raggiungibile, Rilevante e Puntuale. Utilizzare questi criteri può aiutarti a stabilire obiettivi strategici e migliorare di gran lunga le tue prestazioni aziendali e non solo.

SMART(izza)  i tuoi KPI  per ottenere una garanzia di successo 

KPI è un valore misurabile che dimostra l’efficacia con cui un’azienda sta raggiungendo importanti obiettivi aziendali. I Key Performance Indicator si concentrano sulle prestazioni complessive dell’azienda ma anche su processi in diversi dipartimenti quali vendite, marketing, risorse umane e altri ancora.

Iniziare a scrivere subito i KPI può sembrare allettante, ma è importante definire prima gli obiettivi SMART strategici in modo da sapere esattamente quello che vuoi ottenere.

Obiettivi SMART, KPI
Nightcrawler, Jake Gyllenhaal, Dan Gilroy

S – Specifico: un obiettivo per essere non può essere troppo ampio, vago o dispersivo. Creare obiettivi strategici, definiti e ben identificati ti permette di avere una direzione precisa. Puoi iniziare a pensare un reale piano d’azione e a focalizzare concretamente le tue attività verso il raggiungimento del risultato. Come puoi rendere i tuoi obiettivi specifici? Il modo migliore per farlo è iniziare a porti delle domande: Che cosa vuoi ottenere? Chi hai intenzione di  coinvolgere? Perché stai cercando di farlo? Rispondere a queste domande non solo ti aiuterà a perfezionare i tuoi obiettivi ma anche ad aumentare la tua motivazione e a consolidare il tuo impegno verso il loro raggiungimento.

M – Misurabile: Rendere un obiettivo misurabile significa sapere e poter quantificare i progressi, per poi verificare se hai effettivamente raggiunto qualcosa. Usare questo criterio e decidere come misurare i tuoi obiettivi è fondamentale nella scelta dei tuoi KPI. Inoltre, avere costantemente a disposizione la possibilità di visualizzare i dati, ti permette di rendere ancora più precisi e tangibili i progressi e i risultati che stai ottenendo e che potrai ottenere, e di rinnovare continuamente le tue strategie, per esempio, di Content Marketing

A – Raggiungibile: Il tuo obiettivo è realistico? Stabilire obiettivi troppo sfidanti può e può perfino scoraggiare i tuoi dipendenti, nonostante i tuoi e i loro migliori sforzi. 

R – Rilevante: Qual è il tuo vero macro obiettivo? Assicurati che ogni obiettivo che imposti sia rilevante per il grande obiettivo finale, ovvero più in linea con la strategia generale che stai cercando di realizzare.

T – Puntuale: Fissa un intervallo di tempo entro il quale desideri raggiungere il tuo obiettivo. Individuarlo ti consente di essere più efficace nell’intraprendere le giuste azioni per raggiungere i risultati desiderati e soprattutto di misurarli. Immagina di voler ottenere 10 nuovi clienti, è molto diverso farlo in 2 mesi oppure in 6. Più il periodo di tempo è lungo, più è importante fare verifiche intermedie per non arrivare dopo 6 mesi con la sorpresa che la tua strategia non ha funzionato come speravi. Accorgersi di non riuscire a raggiungere l’obiettivo nel tempo stabilito in anticipo è una grande opportunità per modificare il proprio piano d’azione.

obiettivi SMART e KPI
Bombshell, Charlize Theron, Margot Robbie, Nicole Kidman, Jay Roach

Sei pronto per iniziare a selezionare i  KPI per la tua organizzazione grazie agli obiettivi SMART? 

Ricorda che puoi sempre scegliere di non affrontarlo da solo e di affidarti ad un’Agenzia di Comunicazione o Web Agency. Un team di professionisti esperti del settore, ti aiuterà a raggiungere con meno sforzi i risultati desiderati.

Scritto da

  • Antinea
    Antinea Creative Producer

Sono Italo-Polacca, diplomata all’ESRA di Parigi. Ho collaborato con riviste internazionali e sono ora membro dello Steering Committee di Cafébabel con il quale ho vinto il premio europeo Altiero Spinelli per Borderline Project.

A Parigi ho assunto vari ruoli per imparare intimamente ogni parte del processo di produzione. Quando sono tornata a Roma ho iniziato la mia collaborazione con Dinamo per diventare Creative Producer, non c’è nulla di meglio che poter trasformare un’idea in un prodotto di qualità, se in stile Lars Von Trier ancora meglio.

Sono un’esteta psicopatica e per questo amo comunicare con le immagini e ovviamente lo shopping. Mi piacciono i gatti perché sono animali solitari. Ho uno strano umorismo sovietico e una passione viscerale per le lingue straniere.